Invasione al campo da Rugby. Al Jump Day festeggiano in 450



C’erano tutti quelli di Fano e anche quelli di Sant’Angelo in Lizzola, Senigallia e San Costanzo.
Grande reunion giovedì mattina per i Centri Estivi Sportivi Jump che si sono dati appuntamento al campo del Fano Rugby per il “Jump Day”, classico momento di gioco di metà estate in cui tutti i partecipanti ai centri organizzati da Asi Pesaro, Cooperativa Polis, Asd Sportfly e Asi Marche, si ritrovano per fare festa insieme.
Dei circa 700 iscritti, 450 vestiti con maglietta e cappellino d’ordinanza jump, hanno preso d’assalto l’impianto sportivo “Falcone-Borsellino” dove ad attenderli c’erano oltre 60 educatori dello staff Asi e anche l’assessore allo Sport Caterina Del Bianco, da sempre vicina a questa realtà.
“Quelle dei centri estivi – ha detto l’assessore – sono delle realtà importanti nella nostra città perché riescono a dare un servizio di continuità alle famiglie molto utile nel periodo estivo. Educatori qualificati e preparati consentono alle mamme e ai papà di lasciare in sicurezza i figli durante la chiusura delle scuole e momenti aggregativi come quello di giovedì svolgono un’importante funzione anche dal punto di vista della socializzazione, oltre che dal lato sportivo. Complimenti ad Asi Pesaro per il lavoro che ormai da oltre 10 anni svolge con i bambini di Fano e del territorio”.
Una trentina circa i mini campi allestiti all’interno del campo da rugby dove i ragazzi hanno potuto “sfidarsi” a calcio, rugby, dodgeball, pallavolo e tennis.
Tra una corsa e una partita, i ragazzi sono stati premiati con delle medaglie dallo stesso assessore e dagli sponsor del Jump: Toqui Tour, La Casa della Piadina e Guerrino Catering&Banqueting. La mattinata di festa è stata coordinata dallo staff di Ar Fun Animasion.