I ragazzi marchigiani colpiti dal sisma ospiti del Jump e del Panathlon Club Fano


I ragazzi marchigiani colpiti dal terremoto saranno ospiti del Jump. I Centri Estivi Sportivi organizzati da Asi Pesaro e Cooperativa Polis (con il patrocinio del Comune di Fano) scendono in campo per le popolazioni colpite dal sisma e per farlo non sono state organizzate serate di raccolta fondi o cene benefiche, bensì momenti concreti di confronto per mettere in contatto tra loro coetanei messi di fronte dalla vita a situazioni diverse e, talvolta, inimmaginabili.

Si chiama DI + & + FORTI l’iniziativa che il Distretto Italia del Panathlon Club International sta organizzando in favore dei 131 comuni italiani (87 quelli marchigiani) colpiti dal sisma dando la possibilità ai ragazzi di “evadere” per una settimana dalla situazione, più o meno tragica, che stanno vivendo e di vivere un’esperienza unica che possa avvicinarli alla pratica delle diverse discipline sportive assieme ad altri ragazzi.
“Vogliamo dimostrare – si legge sul sito di Panathlon International - il nostro impegno verso le popolazioni così duramente colpite. Lo sport ci insegna che solo se ci impegniamo ogni giorno di più saremo più forti di ogni difficoltà”.

A rendere concreto questo progetto nella città di Fano saranno i Jump, centri estivi sportivi partiti alla grande lo scorso 9 giugno che hanno subito risposto “presente” alla chiamata del Panathlon Club Fano: “Insegnare lo sport e far divertire i ragazzi è il nostro obiettivo principale – spiega Francesca Petrini, presidente di Asi Pesaro – ma in questo genere di attività non vanno assolutamente trascurati i valori di solidarietà e umani che sono alla base della crescita di un bambino. Per questo abbiamo subito dato la disponibilità ad ospitare questi ragazzi perché da un lato troviamo importante per i nostri ‘jumper’ avere un confronto con loro coetanei che hanno perso gran parte dei loro beni durante le scosse e dall’altro per regalare a questi ragazzi una settimana di svago e relax perché crediamo che se la meritino”.

Tra le location in cui gli educatori e i collaboratori Asi hanno già iniziato le loro attività, per ospitare il DI + & + FORTI è stato scelto il centro Trave ((Palestra dei licei e campo da rugby). I ragazzi (una decina), di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, arriveranno a Fano lunedì 10 luglio e resteranno nella Città della Fortuna fino sabato 15 e in questi sei giorni svolgeranno fino alle 16 le normali attività del Jump, ovvero avviamento agli sport, uscite al mare, alla fattoria didattica, con possibilità di trasferirsi al coperto in caso di pioggia.
Dopo pranzo i ragazzi, sempre accompagnati da educatori Asi, visiteranno la città di Fano dando così all’iniziativa anche un risvolto turistico. Coinvolta nell’iniziativa anche l’Opera Don Orione che ospiterà i ragazzi per la notte.

“Come sezione fanese – commenta il presidente, l’avvocato Giovanni Orciani – siamo onorati di rendere concreta su Fano questa possibilità del Panathlon International. Ringrazio il nostro consigliere Sammy Marcantognini che ci ha messo in contatto con una realtà come quella di Asi e Polis curando la logistica e la parte pratica del progetto”.

Ovviamente la settimana di soggiorno in città per i ragazzi sarà totalmente gratuita grazie, appunto, all’unione di forte tra Panathlon Club Fano, Asi Pesaro e Comune di Fano.