Polis e Asi salutano il Jump con numeri da record


Numeri da record per il Jump, il Centro Estivo Sportivo organizzato da Asi Pesaro e dalla Cooperativa Polis (con il patrocinio del Comune di Fano) che è riuscito nell’impresa di migliorare quanto già di eccezionale aveva fatto nel 2015 animando l’estate di circa 600 bambini.
E i numeri, in questo caso, parlano chiaro e sono sinonimo di successo. Sono stati oltre 750 i bambini dai 3 ai 14 anni che dal 6 giugno al 9 settembre hanno preso parte al Jump, centro estivo che ha avuto la partnership de La Casa della Piadina e Tuquitour.
750 bambini seguiti giorno dopo giorno da 30 educatori che, uniti ad altri 30 collaboratori, hanno reso il progetto grandioso,  facendolo diventare sempre di più un punto di riferimento per tante famiglie, fanesi e non. Si perché il Jump, oltre ad essere radicato in città da oltre 10 anni, nelle ultime estati ha sconfinato fino ad arrivare a Monte Porzio, San Costanzo, Cappone di Vallefoglia e Sant’Angelo in Lizzola.
Tanti gli sport in cui per tre mesi i ragazzi si sono cimentati (rugby, tennis, calcio, bocce, pallavolo, scherma, tiro con l’arco, badminton, dodgeball, frisbee e il nuovissimo Citytennis) e tante le iniziative collaterali che fanno del Jump un centro unico nel suo genere, prima fra tutte “Gioca con il Campione”, momento ludico-didattico in cui i ragazzi si sono potuti confrontare con campioni, presenti o passati, dello sport.
Ad iniziare è stato il tecnico del Fano Rugby Franco Tonelli, mentre a salutare i ragazzi nell’ultima settimana di camp è stato il cestista pugliese, ma pesarese d’adozione, Walter Magnifico. In mezzo tanti atleti di tante discipline come la pallavolista azzurra Elisa Cella, il motociclista Simone Saltarelli, la schermitrice Elena Tangherlini, l’ex campione italiano e mondiale di bocce Giuseppe Pallucca e il vicecampione italiano e giocatore della nazionale di Badminton Matteo Bellucci.
Ben riuscite poi anche le varie visite guidate a fattorie didattiche o ai quadri dei pescatori, solo per citarne alcune, e le iniziative “artistiche” come la realizzazione dei “Sassi d’Autore” con l’artista Stefano Furlani. “Siamo giunti alla fine di un’altra esaltante stagione – hanno commentato i responsabili di Asi e Polis - e per questo ringraziamo tutti i centri che ci hanno ospitato, tutti gli educatori ed i collaboratori, gli sponsor La Casa della Piadina, Tuquitour, Pasticceria Guerrino, 3 Store, Emil Fronzi, Conad Superstore, Slogan Print e, soprattutto, i 750 ragazzi che sono il vero motore del Jump”.
Nel frattempo in casa Asi Pesaro è già avvenuto il passaggio di testimone: dal Jump, infatti, si è passati al Giocasport, iniziativa organizzata in collaborazione con l’Asd Sportfly che ogni anno coinvolge centinaia di bambini dai 4 ai 9 anni in 3 palestre cittadine (Venturini, Nuti e Montesi) con l’obiettivo di insegnare loro gli schemi motori di base attraverso la pratica di tantissime discipline sportive.
La grande novità della stagione 2016/207 è rappresentata dai corsi d’inglese: una lezione al mese sarà interamente tenuta in lingua, per dar modo ai ragazzi, oltre che di divertirsi e giocare, anche di apprendere la lingua maggiormente parlata in tutta Europa.

bambini al Jump.jpg