Un "Jump Day" da favola. Circa 450 bambini fanno festa al campo da rugby


Una giornata che è andata al di là delle più rosee aspettative quella di giovedì 14 luglio quando al campo da rugby di Fano “Falcone-Borsellino” (Via Tomassoni) è andato in scena il “Jump Day”, un mega raduno di tutti i partecipanti al Centro Estivo Sportivo organizzato da Asi Pesaro e dalla Cooperativa Polis, un centro che ogni anno vede crescere numeri e offerte proposte, tanto da arrivare quest’anno a toccare tante zone al di fuori del Comune di Fano come Monte Porzio, Sant’Angelo in Lizzola e Cappone di Vallefoglia.

Erano in 450 giovedì mattina (di età compresa tra i 6 e 14 anni), tutti con maglietta e cappellino d’ordinanza, e con loro c’erano i 30 educatori che durante l’estate (dal 6 giugno al 9 settembre) li seguono passo dopo passo avviandoli alle più svariate discipline sportive e, cosa più importante, insegnandoli la cultura del rispetto per il compagno e per il prossimo.

Una trentina circa i mini campi allestiti all’interno del campo da rugby dove i ragazzi hanno potuto “sfidarsi” a calcio, rugby, dodgeball, pallavolo e tennis, sfide che non hanno prodotto un unico vincitore “perché in occasioni come queste – ha sottolineato la presidente di Asi Pesaro, Francesca Petrini – a vincere sono tutti i bambini e le loro famiglie che decidono di improntare la vita dei loro figli all’insegna dello sport utilizzato come strumento formativo e di crescita”.

Ospite d’eccezione del “Jump Day”, l’assessore allo Sport del Comune di Fano Caterina Del Bianco che ha premiato tutti i ragazzi con medaglie e coppe offerte dal comitato Asi di Pesaro-Urbino e dagli sponsor La Casa della Piadina (Senigallia) e TuquiTour (Fano): “Ogni volta che prendo parte ad iniziative del genere mi emoziono – ha detto Del Bianco -, vedere così tanti bambini tutti insieme è sempre una gioia. Un plauso da parte mia e dell’amministrazione comunale ad Asi Pesaro e Cooperativa Polis, capaci ogni anno di rinnovarsi e aumentare la qualità dell’offerta alle famiglie. Importantissimo è il lavoro che svolgono in ambito sportivo, lavoro di cui poi beneficiano anche altre associazioni del territorio, ma soprattutto lodevole è quello che riescono a fare in termini di aggregazione riuscendo a ‘mettere insieme’ bambini e ragazzi di età e culture diverse”

I 450 ragazzi presenti al Jump Day erano in rappresentanza dei seguenti centri: Minijump Poderino, Minijump Zizzi, Trave, San Lazzaro, Bagni Carlo, Bagni Arzilla, Cararra, Itaca, Sant’Orso e San Costanzo.
“Per motivi logistici – hanno commentato al termine i responsabili di Asi e Polis – non siano potuti essere presenti i ragazzi di Monte Porzio, Sant’Angelo in Lizzola e Cappone di Vallefoglia, con loro ci sarà sicuramente un altro momento aggregativo”.


Ad animare la giornata la verve e la simpatia di Simone Spinaci di Ar Fun Animasion. A premiare anche il presidente della Lista Civica Noi Città, Marco Savelli. 

Da sinistra: Giorgio Brunacci (direttore centro estivo Jump), Monica Giovannelli (La Casa della Piadina), Francesca Petrini (presidente Asi Pesaro), Caterina Del Bianco (assessore allo Sport del Comune di Fano), Adolfo Ciuccoli (Tuqui Tour), Luca Agostinelli (Tuqui Tour)