Alla scoperta del Jump: a Sant'Orso, Poderino e San Lazzaro ecco il MINI JUMP


Un servizio a 360 gradi e per tutte le fasce d’età. Mai frase fu più azzeccata per il Centro Estivo Sportivo Jump che si presenterà ufficialmente alla città di Fano domenica 29 maggio quando, nell’impianto sportivo “Falcone-Borsellino” di Fano (campo da rugby di Via Tomassoni, zona licei), gli oltre 30 educatori della grande famiglia Asi Pesaro (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) accoglieranno a partire dalle ore 10 tutti coloro che vorranno saperne di più sul centro organizzato dallo stesso ente di promozione sportiva in collaborazione con la cooperativa Polis.
Tra i tanti siti dove dal prossimo 6 giugno si potrà trovare il Jump, tre sono interamente stati pensati e creati a misura di bambino e più precisamente per la fascia d’età dai 3 ai 5 anni e sono l’asilo “Il Giardino dei Colori” di viale Italia a Fano nel quartiere Poderino, l’asilo “Zizzi” a Sant’Orso e la new entry nel quartiere San Lazzaro presso la scuola M. Montessori, tre strutture collocate in zone della città ad alta densità di bambini.
Le attività proposte sono principalmente sportive, ovviamente finalizzate alla propedeuticità dei “mini jumpers”, sia per quanto riguarda gli sport di contatto (rugby, basket, calcio, pallamano), sia per quelli di non contatto (pallavolo, dodgeball, tennis, atletica), cercando di far apprendere ai bambini le regole delle varie discipline, ma con un approccio improntato verso il gioco.
Al centro di tutto il progetto c’è il coinvolgimento del corpo, degli aspetti intellettivi e delle emozioni dei piccoli atleti che, per tutta la durata del centro estivo, saranno divisi per fasce d’età, questo per dar modo loro di confrontarsi e misurarsi con i loro coetanei.
“Le attività proposte - afferma la responsabile del Mini Jump Giulia Delbene – sono assolutamente su misura, studiate e consolidate grazie al bagaglio di esperienze appreso dagli insegnanti durante gli anni, ma anche grazie ai progetti di attività ludico motoria proposti nei vari asili della città, quegli stessi asili che in estate ci ospiteranno. Conoscendo già la struttura – prosegue Delbene –, e gli educatori con i quali si rapporteranno, i piccoli non avranno alcuna difficoltà nell’ambientarsi”.
Ma Mini Jump non è solo sport. Tante, infatti, sono le uscite previste al mare, in piscina, alle fattorie didattiche e all’Oasi Belgatto oltre ai tanti laboratori incentrati sul “saper fare” come imparare a piantare un seme o impastare il pane, il tutto ovviamente sempre in totale sicurezza e con la giusta quantità di divertimento.
Ad arricchire ancora di più l’offerta proposta dal Centro Estivo Sportivo Jump, c’è la possibilità di far pranzare i bambini all’interno delle varie strutture e di prolungare così la permanenza fino alle 14.30 o addirittura le 17.00.

Per tutte le informazioni è possibile contattare il 392.1840409. Agevolazioni per chi si iscrive entro il 31 maggio.